Capire il Corano, l'incontro che fa discutere

Farid Adly 2018

Sulbiate. "Capire il Corano - La conoscenza sconfigge la paura". Questo il titolo dell'incontro che si svolgerà mercoledì 23 maggio a Sulbiate nell'auditorium scolastico. Il solo annuncio del dibattito che inizierà alle 21 per presentare il libro omonimo scritto dal giornalista libico e autore Farid Adly che si definisce "eretico devoto", ha scatenato la rete con commenti di ogni genere dal tenore che è facile immagine, soprattutto sulle pagine social. L'idea, hanno spiegato gli organizzatori, "è quella di un percorso verso un dialogo interculturale per scoprire punti di contatto con un'altra religione, senza pregiudizi". Come dire "Capire e poi parlare", tra persone civili. Tant'è che alla serata sarà presente anche il parroco della comunità pastorale don Luca Raimondi e Ghinziane El Jassise, mamma sulbiatese. Modererà il filosofo Roberto Mapelli, il tutto con il patrocinio del Comune. 

capire-il-corano copertina

«Il Corano è un libro difficile ma intrigante. Bisogna sfogliarlo senza dannosi pregiudizi, né vacue esaltazioni, ma collocando il testo nel suo contesto storico», scrive Farid Adly nel suo Capire il Corano. Il saggio del giornalista libico, collaboratore di Radio popolare e del «Corriere della Sera» ovviamente fa discutere, ma prima di tutto incuriosisce. La serata è aperta a tutti, sulbiatesi e non. 


Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. privacy