Minacce di morte alla madre, arrestato nomade

coltello.jpgGrezzago. I carabinieri dell'Aliquota Radiomobile hanno arrestato ieri un pregiudicato di 34 anni che aveva minacciato di morte la madre. I militari della Compagnia di Vimercate sono intervenuti presso il campo nomadi di Grezzago su richiesta di una 52enne, originaria della Macedonia, che riferiva di essere stata minacciata di morte dal figlio che le aveva puntato un coltello alla gola. Giunti sul posto, i carabinieri hanno notato l'aggressore, un 34enne pregiudicato e nullafacente, che brandiva un grosso coltello e sbraitava contro la madre. Alla vista dei carabinieri l'uomo tentava invano di disfarsi dell'arma ed è stato subito bloccato. La donna ha raccontato di essere stata minacciata dopo la  richiesta di denare, che sarebbe stato probabilmente speso per l'acquisto di stupefacente o alcol. L'uomo era in passato stato allontanato dalla casa familiare per analoghi comportamenti. Finalmente la donna, dopo questo ennesimo grave episodio, si è pienamente convinta della pericolosità del figlio, comprendendo probabilmente che non c'è altra strada che denunciare. L'uomo è stato arrestato per il reato di maltrattamenti e portato nella Casa Circondariale di Milano San Vittore.

immagine di repertorio


Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. privacy