Biella e Cagliani, prima spaccano la destra, poi la ricuciono

 BIella Cagliani

Vimercate. I tempi cambiano, anche in politica. Così come contesti diversi finiscono per portare su strade che talvolta possono apparire diametralmente opposte se non addirittura incoerenti a un primo sguardo. Con un comunicato diffuso alla stampa nelle ultime ore, la capogruppo di Forza Italia Cristina Biella e il capogruppo di Noi per Vimercate, Alessandro Cagliani, hanno ufficializzato il lavoro politico congiunto. Come si ricorderà la loro candidatura in due gruppi distinti aveva spaccato il centrodestra e creato non pochi scossoni. Sia in Forza Italia che nella Lega, ci furono defezioni, e non mancarono neanche le frecciate tra i due. Ora, stando a quanto scrivono nel comunicato e come del resto era già evidente nell'operato dentro e fuori dal Consiglio, i due hanno trovato un fronte comune Forza Italia_Noi per Vimercate. Se questo poi si tradurrà in una autentica fusione con anche un nuovo nome, lo vedremo nel prossimo... scenario.

IL COMUNICATO

La mutata situazione politica nazionale e locale impone delle riflessioni. Riflessioni che i sottoscritti capigruppo hanno svolto congiuntamente e che portano entrambi a convergere verso un progetto politico centrista, popolare, radicato sul territorio e lontano dalla forme di populismo che nascondono l’insidia del superamento della democrazia rappresentativa e quindi della democrazia senza ulteriore aggettivazione. Questi due anni vissuti a fianco in consiglio comunale, nell’esercizio delle funzioni di controllo di una maggioranza che si colloca al di fuori non di una tradizione politica, che forse sarebbe anche da superare, ma al di fuori della dimensione di rispetto delle istituzioni, hanno rinsaldato in noi, congiuntamente, la convinzione di superare divisioni passate per poter offrire alla città un futuro politico basato su: - Il rispetto delle istituzioni democratiche - La celebrazione continua della democrazia quale luogo in cui svolgere la selezione della classe dirigente - Il dialogo con altre forze politiche moderate Quanto sopra, stante il crescere di forze politiche che non garantiscono un approccio democratico alla gestione della cosa pubblica (si pensi a piattaforme informatiche quali strumenti per selezionare la classe dirigente di un paese) E stante anche l’appoggio politico a tali forze posto in essere a livello nazionale da partiti politici che evidentemente non hanno giudicato innaturale un’alleanza con chi ignora i più basilari elementi di democrazia che dovrebbero caratterizzare qualsiasi partito che partecipa all’agone politico, congiuntamente siamo costretti a distinguerci da chi assume questa linea politica. La qual cosa trova fondamento anche a livello locale. È indubbio del resto e riconducibile alla cronache risalenti il ballottaggio del 2016 che la Lega abbia esplicitato il proprio orientamento a sostegno del candidato pentastellato così come fatto da alcuni esponenti di Noi per Vimercate provenienti dalla Lega nord. Nel corso degli ultimi due anni la collaborazione politica tra la maggioranza pentastellata e costoro è proseguita. Fattivamente Mentre l’amministrazione comunale per mano dei suoi esponenti minacciava di denunce (peraltro ridicole) gli esponenti dell’opposizione; Mentre l’amministrazione comunale violava in diverse occasioni le minime regole di convivenza civile negando l’accesso delle opposizioni agli organi partecipativi (consulta sport ad esempio); Mentre l’Assessore al bilancio tacciava i consiglieri di opposizione di essere individui indegni di appartenere al genere umano; Forza Italia - Noi Per Vimercate Mentre l’amministrazione promuoveva bilanci previsionali peggiorativi rispetto a quelli delle ultime amministrazioni dilatando ulteriormente il divario tra quanto “investito” in cultura e quanto elargito per lo sport piuttosto che a sostegno dei meno abbienti; Mentre il sindaco e la maggioranza hanno additato gli esponenti di opposizione come affiliati alla ‘Ndrangheta; Ecco mentre accadeva quanto sopra non vi è stato alcun esponente della Lega Nord piuttosto che di una parte di Noi per Vimercate che abbia mai preso posizione politica contro quanto proposto o enunciato dalla maggioranza grillina Per noi l’obiettivo politico non è sconfiggere la sinistra o la destra o il centro Per noi l’obiettivo politico è offrire alla città un’amministrazione competente e proiettata nel futuro. E per poterlo fare non si può che essere alternativi - all’incompetenza assoluta - alla mancanza di qualsivoglia rispetto delle istituzioni - alla indefinitezza politica di una maggioranza priva i qualsiasi identità politico-culturale Chi quindi manifesterà coerenza con quanto sopra esposto potrà concorrere a determinare quella che sarà la nuova coalizione che compatta si presenterà nel 2021 ai cittadini di Vimercate Cittadini che meritano molto di più che essere rappresentati da chi promuove l’incompetenza ed un settarismo patetico che si muove al di fuori di qualsivoglia regime democratico oltre che politico.

I capigruppo consiliari Cristina Biella Alessandro Cagliani


Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. privacy