Invecchiare senza decadimenti, ecco come

Invecchiare senza decadimenti, ecco come

Vimercate. L’aumento della popolazione anziana determina ogni anno un numero sempre maggiore di casi di declino cognitivo, sia nella sua forma lieve sia nello sviluppo di una condizione di demenza più grave e intrattabile (come il morbo di Alzheimer).
L’Oms stima che nel mondo i casi di demenza siano circa 50 milioni, numero destinato a triplicare nei prossimi 30 anni nei paesi occidentali, mentre nella sola Regione europea questa malattia affligge circa 10 milioni di persone. In Italia sono quasi 1.500.000
Anche gli stili di vita influenzano la nostra salute cognitiva. Cattive abitudini come il fumo, il consumo eccessivo di alcol, una alimentazione non equilibrata possono favorire il deterioramento cognitivo, così come il controllo di alcune malattie (quali l’ipertensione, diabete, obesità, depressione, ipercolesterolemia) possono invece prevenirne l’insorgenza.
Di tutto questo si parlerà nel prossimo appuntamento di promozione e cultura della salute in programma il prossimo 17 maggio, alle 17.30 presso la Casa di Comunità di Vimercate, in via Brambilla 11 (palazzina di fronte all’Ospedale).
“Ti ricordi? Suggerimenti, strategie e cose da fare per combattere il decadimento cognitivo”, questo il tiolo dell’incontro a cui interverrà Sandro Beretta, primario della Neurologia dell’Ospedale di Vimercate.
L’ingresso è libero. Tuttavia è preferibile prenotarsi, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

You have no rights to post comments ##