Accoltella l'amico poi aspetta i carabinieri: shock ad Arcore

coltelloinsanguinato.jpgArcore. E' un arcorese molto conosciuto in città, N.M., classe 1968, residente in via Manzoni, il quarantenne accoltellato questa mattina davanti alla biblioteca. L'uomo è stato raggiunto al collo, sotto la nuca, da due fendenti sferrati da un conoscente, un quarantenne infermiere di Barzanò (LC), che ora dovrà presumibilmente rispondere di tentato omicidio.

Il tutto è accaduto questa mattina in via Roma, nei pressi della Banca Intesa e della biblioteca. Pare che a scatenare l'insano gesto dell'aggressore siano stati futili motivi. All'arrivo dei soccorritori professionisti dell'Avps di Vimercate e dei carabinieri di Monza il ferito era seduto cosciente su una panchina: a terra una pozza di sangue. N.M. è apparso in stato confusionale e, dopo le prime cure, è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Vimercate. Non è in pericolo di vita. A pochi metri l'aggressore, che si è consegnato ai carabinieri (sarebbe stato lui stesso a chiamare il 112) senza opporre resistenza.

Foto di repertorio

You have no rights to post comments ##