Il "sarto" dei cani: l'arte di Luca crea guinzagli e collari

Previous Next

Un collare cucito su misura per il proprio cane, oppure un guinzaglio a prova di strappo con tanto di test-resistenza, piuttosto che una pettorina ricamata e confortevole... tutto questo e molto altro si può trovare al negozio "I Bau" di Concorezzo (via San Rainaldo 17) gestito da Luca Cappellari e dalla moglie Elisabetta. La sartoria degli animali, si potrebbe definire parafrasando alla lontana Orwell, ma tant'è: qui si fa tutto a mano, pezzo per pezzo, uno alla volta. Sovente si tratta di articoli unici perché commissionati proprio dal proprietario dell'animale. Ti piace che il tuo pitbull abbia un'aria da sfida? Ecco il collare in cuoio con le borchie, modello stare alla larga. Invece hai un quattrozampe coccoloso? Il morbido guinzaglio rosa-shocking fa al caso tuo. Oppure, ancor di più: c'è il collare intarsiato col nome del proprio migliore amico, la pettorina color fluorescente per farsi notare anche quando c'è buio, i colori del cult (Cuba, l'America, il telefilm preferito) indossati come niente da cani e gatti. Tutto a prezzi assolutamente accessibili (un collare top di gamma 40 euro!). Luca, 43 anni, ha iniziato a fare questo lavoro come "riempitivo" del tempo libero sei anni fa. Poi è riuscito così bene e i suoi lavori erano talmente richiesti da poter lasciare il precedete lavoro e dedicarsi a questa sua passione: "Per fare un collare di livello partendo da zero, dal materiale grezzo, ci impiego circa tre ore. Prima lavoro al computer per studiare il disegno, scelgo il carattere del nome o della scritta commissionata dal cliente, quindi procedo con l'assemblamento e inizio il lavoro manuale". Cucire, tagliare, incastonare, tutte cose che ha imparato fin da piccolo, visto che è "figlio d'arte" (suo padre era maestro di sartoria a Napoli). "Pensare i modelli e realizzarli mi viene naturale e non mi pesa affatto. Aveva ragione quel famoso detto: se trovi il lavoro che ti piace non dovrai mai lavorare. Per me è così, certe volte mi ritrovo qua anche alla domenica a cucire, a inventare un modello... E' la mia passione e il fatto che amo i cani di sicuro mi aiuta". Progetti per il futuro ce n'è, ma per adesso meglio essere scaramantici: la pagina Facebook del negozio vanta già ben 14.000 iscritti (il che fa capire quale sia l'apprezzamento del pubblico) e fra un po' il negozietto familiare di via San Rainaldo potrebbe risultare un po' stretto; si vedrà. Idee, speranze, impegno e lavoro: il giusto mix per questi due sposi che condividono attività, passione e la vita.

(nella foto di copertina Luca al lavoro; nella gallery interna all'articolo alcuni articoli e il negozio di Concorezzo)

Per informazioni: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tel. 039-6778198 / cell. 392-4289156

You have no rights to post comments ##