Monossido killer: famiglia di Cornate salvata in extremis con l'elisoccorso

elisoccorso.JPGCornate d’Adda. Un’intera famiglia intossicata dal monossido. Dopo la tragedia di Vimercate, costata la vita a un17enne di Concorezzo, il killer silenzioso è tornato a colpire domenica sera in via San Francesco dove i soccorritori del 118 e i carabinieri sono intervenuti appena in tempo. La situazione era talmente grave che si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso dell’ospedale Niguarda.

La famiglia, di origini siciliane, era composta da padre e madre cinquantenni e due figli ventenni. In casa era presente anche il fidanzato della figlia. I Vigili del fuoco di Vimercate e Monza hanno subito notato il malfunzionamento della caldaia a gas.

Le cinque persone intossicate sono state trasportate in codice rosso a Zingonia (BG) per essere curati nella camera iperbarica della struttura. Per fortuna non sono in pericolo di vita. A Vimercate, al termine dell’intervento, sono stati visitati anche quattro soccorritori del 118, tre Vigili del fuoco e un carabiniere per appurare che gli stessi non fossero rimasti in qualche modo intossicati.

La caldaia dell’abitazione è ora sotto sequestro per accertamenti.

You have no rights to post comments ##