Mostra di livello su Munari in Villa Sottocasa

Mostra di livello su Munari in Villa Sottocasa

Una mostra artistica di assoluto livello che travalica i confini della città di Vimercate per richiamare tutti gli appassionati ed esteti dell'intera Brianza. Si tratta dell'esposizione allestita al Must (MUSeo del Territorio) sulla figura di Bruno Munari, con la mostra “Munari, Arte al futuro”. Sono circa cinquanta opere provenienti da collezioni private italiane e straniere, che mettono in evidenza la straordinaria importanza nel panorama artistico internazionale e il ruolo di grande precursore di tendenze e ricerche. La mostra sarà inaugurata sabato 28 gennaio alle 17, con la presenza della curatrice Simona Bartolena e degli organizzatori. La mostra rimarrà aperta dal 28 gennaio al 30 aprile, con una speciale apertura a ingresso libero il giorno 28 gennaio. Il costo del biglietto d'altronde non è eccessivo, anzi: 5 euro l'intero e 3 il ridotto (per chi abita a Vimercate) mentre i disabili e Under 14 entrano gratis. Aperture: mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13, mentre nei week-end anche al pomeriggio dalle 15 alle 19. Dal futurismo alle macchine inutili, dall’astrazione concreta alla pittura con la luce, non mancano esempi celebri dell’interazione di Munari con il mondo della comunicazione, come il grande manifesto rosso per l'aperitivo Campari divenuto quasi un simbolo della Milano nel boom economico prima e della "Milano da bere" poi. Così la Bartolena, curatrice della mostra: “La definizione di artista a Munari va un po’ stretta: dotato di fantasia, immaginazione, inventiva e intelligenza speculativa, mise i suoi numerosi talenti al servizio del design, di un nuovo concetto di insegnamento e delle arti visive”. Soddisfatta anche l'assessora comunale Elena Lah: “La scelta di raccontare la produzione artistica di Munari è per avvicinare all’arte un pubblico vasto, che voglia superare i limiti di ciò che non conosce per giocare con l’arte, come faceva Munari stesso. La mostra ha un approccio divulgativo ed è affiancata da eventi di approfondimento dedicati anche ai bambini e adulti, per scoprire insieme quanto la realtà sia intrisa di bellezza, se solo mettiamo le lenti giuste". Infine, non può mancare una citazione che rende l'idea di quanto l'artista milanese (morto nel 1998) sia stato precursore dei tempi ma sempre coi piedi per terra: "Quando il progettista è povero di idee usa materiali preziosi". Con buona pace di chi insegue il lusso e l'ostentazione senza se e senza ma.

(nella foto di copertina, una posa scherzosa di Bruno Munari)

You have no rights to post comments ##