Avis, i volontari di Vimercate e Monza doneranno a Lecco?

avis.jpg

 

Vimercate. I centro trasfusionali di Vimercate e Monza chiuderanno. Questa la notizia shock che, da giovedì, dopo l'uscita del Corriere della Sera, ha creato non poco fermento tra le migliaia di donatori Avis di Monza, di Vimercate e della Brianza. L'annunciata riorganizzazione dei centri di raccolta e lavorazione di sangue ed emoderivati porterà alla razionalizzazione delle strutture da 39 a 8. Monza e Vimercate confluiranno a Lecco. Il titolo del quotidiano di via Solferino, che parla di chiusura dei centri trasfusionali e dà la notizia di un nuovo centro prelievi presso il Globo di Busnago, ha indotto molti a pensare che le donazioni dovranno migrare nella nuova struttura.
"In molti mi hanno fatto la stessa domanda - spiega Sergio Valtolina, presidente Avis di Vimercate e membro del Consiglio nazionale dell'Associazione italiana volontari sangue - E' bene precisare che i volontari continueranno a donare regolarmente a Vimercate, nel moderno spazio all'interno dell'ospedale. E lo stesso discorso vale per Monza. Semplicemente a Lecco si accentrerà la lavorazione del sangue, il punto dove il sangue donato dai volontari viene separato. Un discorso a parte è la creazione di un nuovo punto prelievi presso il centro commerciale di Busnago, che prenderà il posto delle strutture di Bernareggio, Trezzo e Vaprio, che non rispettavano più tutti i paramentri".
Quanto alle voci sul calo dei donatori Valtolina è più cauto: "A Vimercate  - spiega - registriamo ancora la presenza di circa 3000 volontari, che donano 7000 sacche ogni anno. Una realtà florida: magari con qualche defezione, ma l'apporto dei cittadini è sempre straordinario".

aviscorriere.jpg

You have no rights to post comments ##