Degrado in centro e a Oreno, multe fino a 500 euro

Degrado in centro e a Oreno, multe fino a 500 euro

Vimercate. Il Sindaco Francesco Sartini ha firmato un’ordinanza in materia di decoro e contrasto al degrado urbano legato all’abuso di bevande alcoliche.
In particolare nella zona del centro storico di Vimercate e del caratteristico centro del borgo di Oreno dal 1 luglio fino al 1 agosto, dalle ore 22,00 alle ore 07,00 del giorno successivo è vietata l’assunzione di bevande
alcoliche di qualsiasi genere, tipologia, gradazione, al di fuori dei luoghi autorizzati alla somministrazione e
delle relative aree di concessione per la somministrazione delle bevande all’esterno del locale; in assenza di queste il divieto si impone oltre il raggio di metri 5 dal perimetro esterno del locale.
Nell’ordinanza vengono indicati altri due precetti in vigore sempre nelle stesse aree, date ma con orari
diversi:
- dalle ore 02,00 alle ore 06,00 del giorno successivo, è vietata la vendita effettuata in qualsiasi forma, anche
mediante distributori automatici e la somministrazione, di bevande alcoliche di qualsiasi genere, tipologie e gradazione. I titolari delle attività commerciali, dei pubblici esercizi e degli esercizi artigianali dovranno adottare specifiche misure di controllo.
- dalle ore 21,00 alle ore 07,00 del giorno successivo è vietata la vendita per asporto in bottiglie e in contenitori di vetro e lattine sia delle bevande non alcoliche che di bevande alcoliche. Si dovranno utilizzare esclusivamente contenitori biodegradabili (in via preferenziale), di plastica o materiale assimilabile.
«L’ordinanza che è stata assunta – spiega il Sindaco Francesco Sartini – va nella direzione di tutelare i cittadini e gli spazi pubblici, limitando l’abitudine a consumare alcool al di fuori dei locali e senza limiti di orario. Si tratta di un provvedimento che vuole correggere una abitudine che sta degenerando, per dare un segnale a quei ragazzi e adulti che, evidentemente, faticano a darsi un limite e mantenere un comportamento consono ai luoghi. La prima preoccupazione è proprio per la tutela della salute e dell’incolumità di quello che potremo chiamare il popolo della movida Vimercatese, che sta dimostrando la presenza di gruppetti dal comportamento a rischio.
Con questo provvedimento si dà la possibilità alle forze dell’ordine di intervenire nei casi di conclamata inosservanza dei divieti, ma il nostro obiettivo è prima di tutto quello di evitare tali casi, e coinvolgere i pubblici esercizi che operano sulle aree più interessate e con numeri importanti di avventori, in modo che possano svolgere il loro lavoro con maggiore sicurezza e ai quali chiediamo di continuare a collaborare e fare azioni di informazione verso i propri clienti come stanno facendo».

LA LEGA: "IL NOSTRO PRESSING HA FUNZIONATO"
"L'ordinanza con cui il sindaco Sartini prova a riportare decoro e sicurezza nel centro di Vimercate e di Oreno certifica che il pressing della Lega ha funzionato. A pochi giorni dalla nostra sollecitazione nei confronti del Prefetto di Monza, dopo che per anni le rimostranze dei residenti erano rimaste inascoltate, è arrivata l'ordinanza con cui il Comune proverà a limitare degrado e schiamazzo nei pressi dei locali più frequentati della città. Meglio tardi che mai. Ora l'ordinanza deve essere fatta rispettare: più regole e più senso civico gioveranno anche ai commercianti, oltre che ai residenti. Ringrazio la Prefettura di Monza per la consueta attenzione e pragmaticità".

Lo dichiara il deputato della Lega, Massimiliano Capitanio, che lo scorso 24 giugno aveva scritto al Prefetto di Monza per chiedere una particolare attenzione alla situazione di degrado registrata in particolare in piazza del Linificio e in piazza Europa

LE AREE SOTTO SORVEGLIANZA
L’ordinanza antidegrado sarà in vigore nel perimetro circoscritto dalle seguenti vie e piazze del territorio
comunale di Vimercate e di Oreno:
Vimercate
Nell’area circoscritta dalla via Bergamo, via Fornasino, via Burago, via Terraggio Pace, via Marsala, via
Garibaldi, via Mazzini tratto compreso tra via Garibaldi e via Pinamonte, via Pinamonte sino all’intersezione
con via Ponti, via Ponti, via Ospedale, via Crocefisso dall’intersezione con via Ronchi sino all’intersezione
con via Damiano Chiesa, via Damiano Chiesa, via Brianza sino all’intersezione con via Milano, via Milano
sino all’intersezione con via Bergamo.
Oreno
Nell’area circoscritta dalla via Vallicella, dall’intersezione con via Fermi sino all’intersezione con via Isonzo,
via Isonzo, via Madonna sino all’intersezione con via Santa Caterina, Via Santa Caterina sino all’intersezione
con via Scotti, via Scotti, via Piave sino all’intersezione con via Borromeo, via Borromeo, via Fermi.
LE SANZIONI
Ai titolari degli esercizi commerciali che insistono nell’area di applicazione sarà consegnato
dall’Amministrazione Comunale un avviso sintetico recante i divieti contemplati dall’ordinanza da esporre in
maniera ben visibile dal pubblico all’esterno.
L’inosservanza dei precetti è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra € 25,00 e €
500,00.

You have no rights to post comments ##