Degrado in piazza del Linificio, il caso in Prefettura

Degrado in piazza del Linificio, il caso in Prefettura

Vimercate. Risse, spaccio, schiamazzi fino a tarda notte, bicchieri e bottiglie abbandonati ovunque, tracce di vomito e urina a testimoniare la fine dei bagordi. Dopo ripetute (ma vane) segnalazioni all'Amministrazione comunale e alla Polizia locale, la gestione dell'ordine pubblico in piazza Europa e in piazza del Linificio arriva sul tavolo del prefetto di Monza, Patrizia Palmisani. I condomini delle palazzine che si affacciano sulle due piazze, circa 130 famiglie, hanno deciso di scrivere all'autorità provinciale di pubblica sicurezza, referente diretto del ministro degli Interni, per chiedere un intervento risolutivo ad una situazione che ormai si trascina da oltre due anni. 

Nonostante i cittadini abbiamo deciso di farsi carico, a proprie spese, di servizi di vigilanza privata e di supplementi di pulizia per mantenere un po' di decoro nell'area, la situazione è ormai fuori controllo come testimoniano video e foto inviate a Palazzo Trotti e in Prefettura o la recente rissa tra bande avvenuta sabato 15 maggio, seguita poi da altri episodi di violenza tra giovani nel fine settimana seguente.

"Ho avuto modo di vedere foto e video fatti da alcune famiglie e, purtroppo, non posso che confermare evidenti problemi di ordine pubblico e di disturbo della quiete pubblica. Dopo i danni economici patiti dalle attività commerciali è chiaro che a tutti è richiesto un minimo di tolleranza, ma qui si è andati ben oltre. I regolamenti comunali e di polizia locale vanno rispettati e fatti rispettare. Ho chiesto personalmente al Prefetto di Monza di dare la giusta attenzione alla lettera inviata dai residenti e a un disagio che tocca 130 famiglie e sono certo che, anche grazie alla collaborazione dell'Arma dei carabinieri, qualche segnale arriverà. E' giusto tornare alla normalità dopo la fine del lockdown, ma rispetto per le persone e senso civico non devono mai venire meno", ha dichiarato in una nota il deputato leghista Massimiliano Capitanio.

Nella foto alcuni ragazzi sostengono un amico mentre vomita in piazza Europa

You have no rights to post comments ##