Il parcheggio di sant'Antonio torna ad essere gratuito

parcheggiosantantonio.JPG

Vimercate.  La Giunta comunale, nella seduta di martedì 22 aprile, ha deliberato la modifica del sistema di sosta nel parcheggio di via Sant'Antonio. Il parcheggio, composto da 113 stalli di sosta (di cui 4 dedicati ai diversamente abili) non sarà più regolamentato attraverso il sistema del "gratta e sosta" ma sarà ad accesso libero con disco orario, per una durata massima di tre ore. La nuova regolamentazione, che entrerà in vigore appena potrà essere supportata dall'adeguata segnaletica (comunque nel corso del prossimo mese di maggio) permetterà ai cittadini di raggiungere comodamente il centro storico e aver sufficiente tempo per effettuare commissioni e acquisti. Il disco orario permetterà di 

evitare che la piazza diventi zona di stazionamento per tutta la giornata.
Con questa decisione - spiega la nota stampa diffusa da Palazzo Trotti - l'Amministrazione Comunale intende raccogliere alcune delle istanze dei commercianti del centro, cioè quella di avere una rete di sosta a contorno del centro funzionale e gratuita allo scopo di aumentarne l'attrattività per la clientela, anche a vantaggio di una migliore vivibilità per tutti.
La nuova regolamentazione riguarderà le fasce orarie comprese tra le 9,00 e le 12,00 e tra le ore 14,00 e le ore 20,00, mentre tra le 12.00 e le 14.00 nella piazza vige il regime di gratuità in essere in tutta la rete della sosta in centro in quella fascia oraria, sia per i parcheggi regolamentati con il sistema del gratta e sosta sia quelli a disco orario.
"A questo provvedimento vogliamo affiancarne altri - ha commentato il Sindaco Paolo Brambilla - ai quali stiamo già ragionando, che si propongano l'obiettivo di rilanciare, insieme ai principali attori, che sono i commercianti, l'attrattività e la concorrenzialità dei nostri centri storici rispetto ala forza dei centri commerciali presenti nei Comuni limitrofi. Con l'assessore al Commercio Corrado Boccoli incontreremo presto i Commercianti, ai
quali chiediamo di mettersi in gioco come vogliamo noi per vincere questa partita, che non deve vedere esclusi anche i residenti e chi i nostri centri li frequenta, cioè tutti i cittadini".

You have no rights to post comments ##