Il segretario comunale lascia, dal Comune poche righe di congedo

ciromaddaluno.jpgVimercate. Ciro Maddaluno, segretario comunale di Palazzo Trotti da 14 anni, si è dimesso dall'incarico. Il burocrate campano (pirmi passi da impiegato comunale a San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli), 60 anni, laurea in Giurisprudenza, arrivato in città dopo l'esperienza al Comune di Empoli (la foto si riferisce a quegli anni), ha rassegnato le proprie dimissioni a sorpresa in un momento molto delicato per il Comune, con inchieste giudiziarie ancora aperte e soprattutto con le elezioni in vista. Il segretario, che ha impostato il palazzo a modo suo non senza tensioni con l'apparato amministrativo ma anche consegnando a Vimercate la novità di Spazio Città, non sarà più operativo dal 1 settembre. Percepiva una retribuzione di circa 125mila euro lordi all'anno. Era segretario anche a Ornago e per l'Unione dei Tre Parchi. Se per Maddaluno potrebbero aprirsi a breve le porte di una nuova esperienza amministrativa, in città è evidente anche che sia entrata in funzione la macchina elettorale. Il candidato sindaco del centrosinistra (in pole position, al momento, l'assessore e avvocato Mariasole Mascia) potrebbe voler lavorare in un clima di maggiore fiducia e serenità. Di certo l'attuale Amministrazione non si è prodigata (al momento) in saluti pomposi e ringraziamenti. A dir poco britannica per sobrietà la nota uscita da Palazzo Trotti: "A seguito delle dimissioni presentate lunedì 17 agosto dal Segretario Generale del Comune di Vimercate con decorrenza dal giorno 1 settembre, il Sindaco Paolo Brambilla ha tempestivamente proceduto ad avviare la procedura prevista per la nomina di un nuovo Segretario Generale alla cui nomina procederà, secondo le sue competenze, con la massima celerità. Di questo il Sindaco di Vimercate ha informato i sindaci del territorio dell'Unione dei Comuni dei Tre Parchi per la quale, di conseguenza, dovrà essere nominato il nuovo Segretario". 

You have no rights to post comments ##