Killer del Tribunale: il ritorno in Aula e il vizio del gioco

giardiello.jpgVimercate. Ripartirà il prossimo 14 maggio, a un mese di distanza dalla strage nella quale sono stati uccisi un avvocato, un giudice e un ex socio, il processo per bancarotta a carico di Claudio Giardiello che, lo scorso 9 aprile, ha seminato panico e morte nel Palazzo fdi giustizia di Milano.Il killer, di origini meridionali e a lungo residente a Brugherio, nel giugno del 2011 era stato condannato dal tribunale di Como a otto mesi, sospesi, per il reato di "soppressione di atti". Frequentatore abituale del Casinò di Campione d'Italia, nel maggio 2006 si era fatto anticipare dei soli dalla casa da gioco due tranche di fiches da 10 e 20 mial euro. Secondo le accuse, Giardiello all' uscita non restituì le somme anticipate ma strappò sia l'assegno che le ricevute e se ne andò.

Giardiello, dopo la strage in Tribunale, cercò la fuga in moto (forse diretto all'abitazione di un altro socio), ma venne intercettato a Concorezzo dai carabinieri della caserma cittadina e poi bloccato alle Torri dai carabinieri del Nucleo operativo di Vimercate.

LEGGI ANCHE

 

Ecco i carabinieri che hanno arrestato il killer del Tribunale

 

L'immancabile perizia psichiatrica per il killer del Tribunale

 

Strage in Tribunale, il killer voleva uccidere ancora

 

Sparatoria in Tribunale, tre morti: killer preso a Vimercate

 

You have no rights to post comments ##