L'immancabile perizia psichiatrica per il killer del Tribunale

giardiello2.JPGVimercate. Claudio Giardiello, il killer che ha ucciso a sangue freddo tre persone e ferite altre due nela Palazzo di Giustizia di Milano, sarà sottoposto a perizia psichiatrica. Mentre moltissimi elementi fanno presupporre che la carneficina fosse premeditata, il gip del tribunale di Monza, Patrizia Gallucci, ha convalidato l'arresto dell'imprenditore beneventano, residente a Garbagnate (MI) dopo aver vissuto per molti anni a Brugherio. Su Giardiello verrà fatta anche una perizia psichiatrica. Le accuse contestategli dalla Procura della Repubblica sono omicidio plurimo aggravato, tentato omicidio e porto abusivo di arma. Al momento Giardiello non è stato ancora interrogato perchè nelle ore scorse ha accusato un malore nella cella del carcere di Monza, come riferito dall'avvocato Nadia Savoca«L'udienza di convalida - ha spiegato alle agenzie il legale fuori dal carcere di via SanQuirico di Monza - si è tenuta senza la presenza del mio assistito che è stato male. L'interrogatorio di garanzia non è stato fatto. Giardiello sta fisicamente bene ma è in stato confusionale e in questo momento si trova in infermeria». Per le tre vittime si celebreranno funerali di Stato.

Leggi anche: 

Strage in Tribunale, il killer voleva uccidere ancora

Sparatoria in Tribunale, tre morti: killer preso a Vimercate

You have no rights to post comments ##