Malato di gioco, giovane laureato diventa rapinatore

pistolagiocattolo.jpgVimercate. E' incensurato e agli inquirenti ha detto che "quella" sarebbe stata l'ultima rapina perché aveva finito di raccogliere il denaro necessario a saldare il debito di gioco. Così G.S., residente in Martesana, 29 anni, ha spiegato la sua trasformazione da incesurato laureato in marketing a rapinatore di farmacie. Le sue armi erano una pistola giocattolo e uno spray al peperoncino. Giovedì sera, intorno alle 18,35, dopo l'ultimo colpo al Centro polifunzionale Assab di Agrate, in via Lecco, c'erano ad attenderlo i carabinieri del Nucleo investigativo di Vimercate. Il giovane è stato disarmato e arrestato. A lui potrebbero essere contestate le rapine alle farmacie  di Pessano con Bornago (Milano), Cernusco Sul Naviglio (Milano) e Carugate (Milano), oltre all'ultima ad Agrate. In tutte le rapine il giovane avrebbe racimolato tra i 500 ed i 600 euro. Valutazioni in corso anche sui colpi effettuati di recente a Basiano e Vaprio D'AddaA mettere i militari sulle sue tracce sono stati l'escalation di colpi messi a segno nella stessa area geografica in pochi giorni, e il medesimo modus operandi del malvivente. 

LEGGI ANCHE

Ottobre mese della prevenzione: un ciclo di incontri

You have no rights to post comments ##