Malore dopo l'arresto, morto il 51enne di Agrate

elisoccorso.JPGAgrate B. Non è mai uscito dal coma e, sabato notte, il suo cuore ha smesso di battere. Non ce l'ha fatta l'agratese di 51 anni che, la scorsa settimana, aveva accusato un malore dopo essere stato arrestato dai carabinieri in via Monte Grappa. L'intervento dei militari si era reso necessario per fermare l'impeto del brianzolo che, in occasione del litigio con il fratello, secondo il resoconto dell'Arma, avrebbe anche estratto un coltello. Per evitare il peggio i carabinieri avevano dovuto immobilizzare e ammanettare a terra l'agratese. A quel punto l'uomo ha accusato un malore e il suo cuore ha smesso di battere. Sul posto pochi minuti dopo sono arrivati i soccorritori professionisti dell'AVPS di Vimercate e i rianimatori dell'elisoccorso di Niguarda. Grazie all'utilizzo del defibrillatore e alle efficaci manovre di rianimazione cardiopolmonare, il cuore del 51enne aveva poi ripreso a  battere pienamente. Ma i minuti trascorsi senza che l'ossigeno arrivasse al cervello hanno portato l'uomo in uno stato di coma vegetativo.

Il pubblico ministero della Procura di Monza Stefania Di Tullio ha disposto l’autopsia.  

You have no rights to post comments ##