Meglio ricicli, meno spendi: al via la campagna grillina

sartinifrancesco.jpg

Vimercate. E’ partita anche in città la campagna “Vogliamo la tariffa puntuale in tutta la Brianza!” del MoVimento 5 Stelle. Si tratta di un’iniziativa che coinvolge tutti igruppi localidel M5S, singoliattivistima anche semplicicittadiniattenti all’ambiente, alla salute e alle proprie tasche.
Di cosa si tratta? “E’ una richiesta formale a tutti i sindaci della Brianza per adottare la tariffa puntuale; – sostiene il consigliere regionale 5 stelle Gianmarco Corbetta - un sistema tariffario per il servizio di igiene urbana più equo dell'attuale e basato sul principiochi meno inquina, meno paga.”

Questa richiesta formale verrà avanzata dai consiglieri comunali pentastellati tramite una mozione, laddove il MoVimento è presente nei Consigli Comunali (daMonzaaDesio,daVimercateaVaredo,daBrugherioaCesanoMaderno);“ma l’intento è di coinvolgere il maggior numero di sindaci possibile, anche laddove il MoVimento non è ancora presente nelle istituzioni locali, tramite gruppi di attivisti o singoli cittadini, con la presentazione di unaistanzaformale, a norma di regolamento comunale – sottolineano Nicola Fuggetta e Gianmarco Novi, consiglieri M5S di Monza - La campagna è agli inizi ma abbiamo già ottenuto l’adesione di cittadini di vari comuni, daBovisio MasciagoaCarate Brianza, daLimbiateaSeregno.”

Come funziona la tariffa puntuale? “E' un sistema che consente di applicare una tariffa diversa ad ogni singolo utente a seconda del quantitativo di rifiuti indifferenziati (quelli cioè da mandare a smaltimento) prodotti – spiega il consigliere desiano Paolo Di Carlo - Già ben sperimentata in altre parti d’Italia, si tratta di unpotente strumento per incentivare i cittadini a fare bene la raccolta differenziata.”
Recentemente Gelsia Ambienteha svolto una sperimentazione in un quartiere diLissone, che ha dato ottimi risultati: la raccolta differenziata è passata dal 64 al78%in pochi mesi. Secondo Francesco Sartini, consigliere a Vimercate, si tratta di “un risultato straordinario per i cittadini di Lissone, non solo in termini di difesa dell’ambiente e della salute ma anche economici:si abbattono i costidi smaltimento del rifiuto indifferenziato (costi di incenerimento) eaumentano gli introitiderivanti dalla vendita dei materiali separati ai vari consorzi della filiera Conai.”
“E’ un sistema che presenta solo vantaggi. Vogliamomettere alla prova i sindaci: li sentiamo spesso parlare di tutela dell’ambiente, adesso dovranno dimostrare ai cittadini di saper passare dalle parole ai fatti”  afferma Andrea Monachino, consigliere di Brugherio.

Walter Mio e Sergio Mazzini, portavoce 5 stelle in consiglio a Cesano Maderno, spiegano che “le adesioni  alla campagna saranno raccolte per tutto il mese di gennaio: tutti i cittadini interessati a partecipare alla campagna possono trovare maggiori informazioni (e il modello standard di istanza da presentare presso il proprio comune) sul nostro forum”:http://www.meetup.com/grillimonzabrianza/messages/boards/thread/40810782/0#114269532
In occasione dell'incontro pubblico “Inceneritore e Gestione Sostenibile dei Rifiuti”, organizzato a Seveso per mercoledì 15 gennaio, ore 21, presso l'Aula Magna delle Scuole Medie Da Vinci in Via De Gasperi, avremo come nostro gradito ospite un responsabile diGelsia Ambiente, che spiegherà nei dettagli il funzionamento del sistema RFID (identificazione a radiofrequenza dei sacchi dell'indifferenziato) utilizzato a Lissone per applicare la tariffa puntuale.

“Insomma non ci sono più scuse, cari sindaci: con la tariffa puntuale la nostra provincia farà un enorme salto avanti nella raccolta differenziata a tutto vantaggio della salute e delle tasche dei brianzoli, non potete tirarvi indietro!” conclude Daniela Gobbo, consigliere di Varedo.

You have no rights to post comments ##