Nuovo centro Don Gnocchi, ecco come sarà

dongnocchi.JPG

Vimercate. Tutti i numeri del nuovo centro della Fondazione Don Gnocchi di via per Rossino. Un recente sopralluogo dell'Amministrazione comunale ha consentito di conoscere nel dettaglio i particolari dell'ambizioso e moderno progetto che si edificherà su circa 500 metri quadrati di suolo ex-agricolo. L’intervento, realizzato su progetto di Fondazione don Gnocchi, prevede la realizzazione di un edificio a forma rettangolare di due piani fuori terra, con doppio accesso carraio e pedonale, parcheggi esterni per gli utenti e per il personale. 

Il piano destinato alla sede della Fondazione è il Piano Terra, funzionalmente separato e autonomo nel
pieno rispetto dei requisiti tecnici di accreditamento sanitario regionale della struttura.
Il 1° piano a rustico "pesante" rimane a disposizione dell'Amministrazione Comunale per usi da definirsi
(con rustico “pesante” si identifica un edificio completo per la parte esterna e con i soli muri perimetrali
all’interno).
L'intervento è realizzato in forza della convenzione a firma di tre soggetti: Comune di Vimercate; S.C. Group
srl (operatore dell'intervento urbanistico di via Rossino); Fondazione don Gnocchi.
I lavori sono eseguiti da Arco Srl. Valore dell’intervento Lavori: euro 1.169.375
Progettazione e IVA sui lavori: euro 241.863 Totale intervento: euro 1.411.239 L’importo è ripartito fra operatore privato (per euro 680.000 + IVA) e Fondazione Don Gnocchi (per la parte
restante, a fronte dell'uso in comodato gratuito dell’area per 35 anni).

Caratteristiche dell’edificio (piano terra)
La struttura sarà così composta:
‐  SALA ATTESA e ACCETTAZIONE
‐  ARCHIVIO E LOCALI DI SERVIZIO
‐  BAGNI E SPOGLIATOI DIVISI PER UTENTI E PERSONALE
‐  WC UTENTI - DISABILI
‐  2 STUDI MEDICI
‐  2 LOCALI PER LOGOPEDIA
‐  1 LOCALE PER TERAPIA OCCUPAZIONALE (con angolo cucina, tavolo di lavoro, poltrona)
‐  1 LOCALE PER PSICOMOTRICITA’
‐  1 LOCALE PER FISIOTERAPIA e UNA STANZA PER TRATTAMENTI INDIVIDUALI
‐  1 PALESTRA
Il primo piano sarà accessibile mediante un vano scala indipendente. Superficie totale piano terra: mq. 493,18

I servizi e gli ambulatori che da decenni hanno sede in via Ponti traslocheranno nella nuova struttura a lavori
ultimati, nel prossimo autunno.
Questa realizzazione rappresenta un punto di arrivo importante: in un edificio che arricchisce la sua
dotazione patrimoniale, concesso in comodato d’uso per 35 anni a Fondazione Don Gnocchi, il Comune
investe sul potenziamento dei servizi sociosanitari presenti in città e afferenti un territorio che si estende
anche oltre i suoi confini.
Nei nuovi spazi infatti il centro ambulatoriale di riabilitazione potrà ampliare l’offerta già presente nella sede
di via Ponti, in regime di accreditamento con il sistema sanitario regionale, migliorandone anche
l’accessibilità, grazie alla dotazione di parcheggi disponibili. Aspetto, quest’ultimo, che rappresenta un punto
critico dell’attuale struttura. Altri punti di forza della struttura riguardano gli aspetti dell’efficienza energetica
(l’edificio è in classe energetica A+) e della gradevolezza estetica, ritenuta elemento necessario per
sottolineare la sua funzione di accoglienza per le persone in difficoltà.
L’edificio, del valore di 1,4 milioni di euro, è realizzato dall’operatore privato S.C. Group srl (che in via per
Rossino sta edificando due strutture ricettive a servizio del territorio), mentre i lavori sono eseguiti da Arco
Srl.
Il progetto vede la forte collaborazione e l’importante investimento da parte di Fondazione Don Gnocchi. Un
valore non da poco, quello della sinergia pubblico-privato messa in atto in questa occasione, proprio quando
gli investimenti pubblici devono fare i conti con i limiti imposti dalle misure di austerity che da alcuni anni
segnano fortemente la finanza degli enti locali.
La sede sarà assegnata in comodato gratuito a Don Gnocchi per 35 anni mentre la superficie al rustico di
500 metri quadrati posta al primo piano rimarrà a disposizione del Comune, con destinazione ad altri servizi
socio-sanitari, per i quali Palazzo Trotti intende cercare altri partner.

You have no rights to post comments ##