Test anti-droga sull'acqua usata dai vimercatesi

fontanella.JPG

Vimercate. Dimmi cosa bevi e ti dirò quanto ti droghi. Non è proprio acqua potabile ma acqua che scorre nell'impianto fognario quella analizzata dall'Asl di Monza e Brianza per conoscere il livello di utilizzo di droghe anche in città e nel Vimercatese. E a sorpresa è risultato che proprio in Brianza Est si registra il più alto consumo di stupefacenti rispetto agli altri territori della corona ferrea.  Lo studio Acqua drugs, relativo alla contaminazione dell’acqua fognaria che si riversa nei depuratori comunali, ha decreato che in Lombardia è proprio il territorio del Vimercatese a detenere la palma nel consumo di marijuana, al punto da calcolaren che ogni cento abitanti ogni giorno almeno 4 consumano una dose di "erba". Semplificando ogni giorno a vimercatesi su dieci si fanno almeno una "canna". La cocaina scorre invece a fiumi a Montichiari, provincia di Brescia, e sempre a Brescia, nel capoluogo, il triste primato del consumo di eroina.
A Vimercate (dove arriva l'acqua da Aicurzio, Bernareggio, Burago, Carnate, Ronco Briantino, Sulbiate e Usmate) dunque il non ambito primato del consumo di cannabis. Le tracce del consumo di droghe sono legate naturalmente alle urine che finiscono negli scarichi fognari. 

Ora i controlli potrebbero scattare anche nelle scuole. qualcuno ci ha già pensato: http://www.lastampa.it/2010/04/19/cronaca/prevenzione-droga-controllateanche-le-fogne-delle-scuole-1sZUeQwcyrMRjyW0DP9S2I/pagina.html

You have no rights to post comments ##