Tragedia di Capodanno, per il pm è omicidio colposo

minunno.JPGVimercate. La vita di Michael Minunno si è fermata per sempre, ma le conseguenze giudiziarie di quella drammatica notte di inizio anno a Vimercate non si fermano. Nei giorni scorsi, infatti, è stata depositata in Tribunale la richiesta di un rinvio a giudizio a carico del proprietario dell'appartamento dove il giovane 17enne di Concorezzo venne ucciso da esalazioni di monossido di carbonio, causate dal malfunzionamento della caldaia. Era il 2 gennaio e Michael si trovava a casa di uno dei migliori amici per una serata di festa in un appartamento di via Ponti. Lì aveva deciso di trascorrere la notte.  Secondo il sostituto procuratore di Monza, Salvatore Bellomo, l'ipotesi di reato è omicidio colposo a causa della cattiva manutenzione dell'impianto di riscaldamento. 

Leggi anche

LA CRONACA DELLA TRAGEDIA

QUELLO CHE L'AUTOPSIA NON DICE

Tragedia di Vimercate: il killer è il monossido

You have no rights to post comments ##