Caduti sul lavoro, il monumento compie 30 anni

ANMILmonumento.JPGVimercate. Trent'anni per ricordare i lavoratori mutilati o resi invalidi. Il 16 novembre, a partire dalle 15,30, associazioni e cittadini si troveranno all'nagolo tra via Ronchi e via De Castillia dove si trova (magari inosservato da chi passa di fretta in questo trafficato crocevia) il monumento dedicato dall'Anmil alle vittime del lavoro. Dopo la deposizione dei fiori, i presenti si recheranno nella biblioteca di piazza Unità d'Italia per la proiezione  di alcune foto. Seguirà un rinfresco. La sede Anmil a Vimercate si trova in via Papa Giovanni XXIII, 13. 

LA STORIA

L’Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL) è nata nel 1943 ed è attualmente riconosciuta come un Ente morale con personalità giuridica di diritto privato, cui è affidata la tutela e la rappresentanza delle vittime di infortuni sul lavoro, delle vedove e degli orfani dei caduti (D.P.R. 31 marzo 1979).
Dal 1° maggio 1999 è entrata nel Consiglio di Indirizzo e Vigilanza (CIV) dell'INAIL quale unico rappresentante degli invalidi del lavoro.
L’Associazione assiste e tutela la categoria da 70 anni: promuovendo iniziative tese a migliorare la legislazione in materia di infortuni sul lavoro e di reinserimento lavorativo, offrendo numerosi servizi di sostegno personalizzati in campo previdenziale ed assistenziale. Inoltre è impegnata a sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi, con particolare riferimento alla prevenzione degli infortuni e alle di politiche per la sicurezza.
I suoi progetti hanno avuto spesso l'appoggio di partner autorevoli come il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, del Ministero delle Pari Opportunità e dell'INAIL. 
Tra gli appuntamenti annuali più importanti, che coinvolgono l'intero territorio nazionale, ci sono la Festa della Donna e la Giornata Nazionale per le Vittime di Incidenti sul Lavoro, che ricorre la seconda domenica di ottobre. Quest'ultimo evento viene celebrato in tutta Italia dal 1951 e, su nostra richiesta, è stato istituzionalizzato con Direttiva del Governo del 1998. Per quanto riguarda invece l'8 marzo, già da alcuni anni l'appuntamento viene celebrato con iniziative, progetti e concorsi che hanno come tema centrale la sicurezza e la tutela delle lavoratrici.
Attualmente l’ANMIL conta 400 mila iscritti e rappresenta una categoria composta da oltre 800 mila titolari di rendita, tra infortunati sul lavoro, vedove ed orfani di caduti sul lavoro.
L’ANMIL è diffusa in modo capillare sul territorio nazionale: oltre la Sede Centrale di Roma, ci sono 21 Sedi regionali, 106 Sezioni provinciali, 200 Sottosezioni, 500 tra Delegazioni comunali e fiduciariati.

You have no rights to post comments ##