Cassoeula 2.0: si pregusta su Facebook ed è anche take-away

basilio_cassoeula.jpgVimercate. Se entri in piazza Castellana 1, in quella trattoria che sarebbe più consono chiamare museo della tradizione culinaria brianzola, e dici "facebook" o "take-away" probabilmente l'80% dei clienti risponderebbe: "Sa l'è cus'è?". Eppure nei giorni scorsi non poteva passare inosservato l'appello di uno dei titolari, Alessio "Basilio" Ronchi, dalla sua pagina social: "Ragazzi, a chiunque fosse interessato facciamo la cassoeula domenica (dopodomani, ndr) sia da mangiare lì che anche da asporto!!! Purtroppo non abbiamo la linea telefonica in bar!! Contattate i seguenti numeri...". E via di cellulari. Il tutto corredato da una foto digitale del piatto regina del nostro inverno: quella cassoeula così deliziosa quando il freddo gela le verze che, sinceramente, sulle storiche tovaglie a quadretti di Basilio ha un sapore tale da diventare un'esperienza artistica. Ed eccola qui la cassoeula 2.0: ti tenta con la sua vista ovunque (computer dell'ufficio, smart-phone in metropolitana, tablet) e le porti anche a casa, come un take-away ma con un sapore che pizze industriali e sushi orientali se lo sognano.

Proprio non ne volete sapere della cassoeula? A seconda dei giorni trovate la trippa (busecca o fojoeu), gli arrosti, il bollito, la lingua con salsa verde, il risotto con pasta di salame, il baccalà del venerdì. Non è un caso se in occasione di Ville Aperte in Brianza la meravigliosa cantina di Basilio diventa percorso museale: qui si respira e si mangia cultura (e non solo grazie ai piatti, ma anche per la specialità delle persone che vi lavorano). Che posto meraviglioso!

basilio_cantina.jpg

basilio.jpg

You have no rights to post comments ##