Cinque cose essenziali sulla Sagra di Oreno

sagra2015patate.jpg

Oreno. Ci siamo! La XXVII edizione della Sagra della patata è ormai alle porte. Dall'11 settembre fino a domenica 20 il borgo sarà crocevia di tradizioni, colori e sapori. Un'edizione speciale quella 2015 perché cade nell'anno di Expo e del motto "Nutrire il pianeta". E mai come in questi anni la terra orenese ha insegnato il valore e la straordinaria semplicità del cibo, grazie al suo prodotto capace di imbandire le tavole più improvvisate fino ai piatti ricamati dagli chef. E quali sono le cinque cose da sapere per vivere pienamente questa sagra?

1) La patata bianca di Oreno, conosciuta come la Biancona

Le patate coltivate ad Oreno sono principalmente della varietà Kennebec, Albane, Bianchidea, Daytona. Alcune fonti storiche accertate riferiscono della comparsa di questo prodotto nella zona individuata nella seconda metà de 1800, in seguito alla diminuzione delle superfici vitate, al punto da caratterizzare il paesaggio rurale locale. Fino agli anni ’30 vi fu una costante richiesta di prodotto, mentre dopo gli anni ’60 declino agricolo a vantaggio dell’industrializzazione. Ad Oreno, la semina delle patate avviene in primavera, mentre la raccolta comincia a settembre. La patata di Oreno si fregia anche del marchio "made in Brianza".

2) Il programma 2015

L'inaugurazione ufficiale si terrà domenica 13 alle 9,45 in piazza San Michele. Ma già da venerdì 11 alla sera si potranno degustare i prodotti con l'apertura degli stand. La dama vivente verrà giocata il 19 settembre alle 21. Per il dettaglio di tutti gli eventi clicca QUI

3) La grande tradizione del Circolo Culturale Orenese (CCO)

Se questa manifestazione ha raggiunto l'intensità culturale e il fascino invidiabile di questi anni, il merito va al grande lavoro del Circolo Culturale Orenese che, dal 1966, è impegnato nel far pulsare storia e tradizione del borgo. Fra i fondatori sono da ricordare Anchise Bighi, Dino Crippa, Nando Marchesi, Mario Motta, Antonio Rossi. info: http://www.circoloculturaleorenese.org/

4) Le quattro contrade

Il corteo medioevale, uno dei momenti più sentiti della sagra, è animato dalle quattro contrade, ognuna caratterizzata da un antico stemma: Contrada La Fabrica della famiglia dei Della Padella, Contrada San Carlo della famiglia dei Da Oreno, Contrada San Francesco della famiglia De Bernareggi, Contrada Varisela della famiglia Da Foppa.

5) La ricetta di Expo

Grazie all'impegno della neonata Pro Loco di Vimercate, le patate di Oreno sono protagoniste di una ricetta stellata che tutti potranno tentare di ripetere a casa propria. Eccola: clicca qui

sagra2015corteo.jpg

You have no rights to post comments ##