Errevi Radio, primo mese on air

Errevi Radio, primo mese on air

Vimercate. Il sogno prosegue. E' passato un mese esatto dal 15 gennaio 2021, data ufficiale che ha ridato voce a una pagina straordinaria della cultura radiofonica lombarda, quella di Errevi Radio. Dal lontano 1975, anno di nascita della indimenticata Radio Vimercate, tante cose sono cambiate. Il segnale non viaggia più sulle antenne e la musica scorre nel web, tramite il sito internet (link) o dalle applicazione presenti in tutti gli store Android ed Apple, che hanno già registrato centinaia di download da quando, a novembre dello scorso anno, venne dato l'annuncio del grande ritorno.
E' cambiata la tecnologia, ma non l'entusiasmo dei protagonisti che hanno saputo mixare molte delle voci storiche con tantissima linfa portata dai giovani.
Il palinsesto è di altissimo livello, assolutamente trasversale in modo da accontentare le orecchie di vecchie e nuove generazioni. Si passa dal mitico "Diegone" alle simpaticissime Alessandra e Vanessa, dalla galassia di Randy Norton alla macchia del tempo contenuta in "The time machine", dalla carica degli Ultimo Banco alle innovative voci di Tik Talk, per non perdere l'esperienza e il carisma di I-Chips e Franco e Max, e poi ancora Andrea, Sted, Ale&Vale, Fiore, Giorgio, Fabrizio, Roby, Giulia&Fausto, on air mentre pubblichiamo questo articolo, con una coinvolgente "danza nel fuoco".

Una radio naturalmente social, presente su Facebook, Instagram e YouTube. L'emergenza Covid ha inevitabilmente frenato le iniziative per abbracciare fisicamente la città, ma nel frattempo la musica e le voci riempiono piacevolmente il web. Missione compiuta!

LA STORIA

Radio Vimercate nacque il 30 marzo 1975, giorno di Pasqua, con sede nel Castello di Ruginello: prendeva forma il sogno di alcuni amici vimercatesi (le prime apparecchiature vennero messe a disposizione dai fratelli Nebel, nel cui negozio si ritrovarono i pionieri Ferruccio Cassanmagnago, Pietro Castiglioni e Giorgio Galbiati. Il 31 marzo le prime trasmissioni sui 96,500 MHz. Il successo attirò l'attenzione di Felice Colombo (futuro Presidente del Milan) e della famiglia Gianni (con Bruno Gianni), oltre al signor Pagani, che fecero fare il salto imprenditoriale alla radio. La nuova sede venne costruita appositamente in una palazzina di via Manin. La legge Mammì decretò la fine di tante emittenti, e tra queste anche Radio Vimercate. Oggi il sogno è ripartito dalla sede di via Valcamonica. Buon ascolto.

You have no rights to post comments ##