Pulsazioni culturali, Bulli dà vita artistica al legno

bulli.jpgVimercate. Nel percorso espositivo intrapreso dall’associazione heart – nato anni fa con il progetto Brianza: terra d’artista ed evolutosi poi nel tempo con una serie di mostre sul tema – non poteva mancare una personale di Gian Carlo Bulli (heart - SPAZIO VIVO - Vimercate - fino al 12 giugno), uno dei grandi protagonisti della storia artistica del nostro territorio (e non solo). Toscano di origine ma lombardo di adozione, Bulli si forma nella tradizione pittorica tirrenica ma trova se stesso nello straordinario fermento degli ambienti milanesi degli anni Sessanta. Il clima è quello meraviglioso della scena culturale milanese di quegli anni: medico di professione, Bulli entra in contatto con le avanguardie artistiche, dialogando con loro e ritagliandosi un proprio spazio, mettendosi in gioco, cercando sempre nuove strade, pur nella sostanziale coerenza della propria ricerca. Partito, come molti della sua generazione, da un linguaggio di matrice informale – non è un caso che il testo critico della sua prima personale sia firmato da Ennio Morlotti – Gian Carlo Bulli approda ben presto alla terza dimensione, incontrando nel legno la propria materia d’elezione. In un percorso personale ricco di cambiamenti, di ripensamenti, di rielaborazioni, in una strada fatta di partenze e arrivi, di ritorni repentini e sterzate altrettanto impreviste, Bulli affronta il processo creativo con una libertà sorprendente. Con ordine, rigore, dedizione e con un’evidente esigenza di perfezione, Bulli si allontana e si riavvicina dai medesimi temi, guardandoli da punti di vista diversi, studiandoli da differenti prospettive, recuperandoli dopo anni, approfondendoli grazie a una crescente sapienza compositiva, a una maggior abilità tecnica, a un mestiere di cui è progressivamente sempre più padrone; un’incessante e mai soddisfatta voglia di miglioramento che perdura (e questo è sorprendente) anche oggi, in una fase in cui altri avrebbero smesso di cercare, si sarebbero accontentati del proprio passato o avrebbero finito con il rifare, stancamente, se stessi, ormai sazi e appagati dalla propria storia personale. (Simona Bartolena, estratto dal testo in catalogo

Il percorso della mostra ospitata dallo Spazio heart – curata da Marco Bulli – non pretende di esaurire il racconto della ricerca dell’artista; pur non volendo proporsi come un’antologica, però, l’esposizione offre uno sguardo significativo sulla produzione dello scultore: dalla selezione di lavori emerge in tutta evidenza l’universo di Gian Carlo Bulli, la sua poetica, i motivi più profondi della sua ricerca, l’anima stessa del suo fare arte.

Gian Carlo Bulli 
15.05 – 12.06. 2016 
una mostra a cura di Marco Bulli 
heart – SPAZIO VIVO via Manin 2, angolo via Trezzo Vimercate, Mb 

veterinario.jpg

Per la tua pubblicità su ilVimercate.org - a partire da 50 euro - scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.o chiama il 349.6745705

You have no rights to post comments ##