Tumori al cavo orale, controlli gratuiti in ospedale (consigliati ai tabagisti)

parmigiani.jpgVimercate.Circa 7mila controlli effettuati, diverse patologie evidenziate e il 19.3% di visite di approfondimento consigliate. Dopo il grande successo della prima edizione, è in arrivo la 2° Giornata della prevenzione AOOI (Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani) dedicata alla diagnosi precoce dei tumori del cavo orale organizzata dagli specialisti AOOI, con il patrocinio del Ministero della Salute, della Società di Chirurgia  Maxillo Facciale e del Collegio dei Docenti Universitari di Odontostomatologia.

Presso l’Ospedale di Via Santi Cosma e Damiano, 10 aVimercate, nell’ambulatorio n.2 al piano terra,dalle ore 14.00 alle ore 16.00 di venerdì 1° aprile, gli specialisti della Struttura di Otorinolaringoiatria offriranno unoscreening gratuito ad accesso libero. Il paziente, potrà rivolgere domande e chiedere informazioni ai medici e, in caso di screening con esito positivo, avere accesso a una visita di approfondimento.

I DATI. Dall’istantanea effettuata durante la prima edizione, in particolare, è emerso che il 33% dei pazienti rischia questo genere di tumori a causa del tabagismo, il 16,4% per microtraumi delle mucose, il 12,3% per cattiva igiene orale, il 7,9% per una dieta povera di frutta e verdura, il 7,1% per alcolismo, il 6,6% per una eccessiva esposizione al sole, il 3,9% per il virus del Papilloma e il 3,5% per diffusione mucosa di Lichen ruber planus.

Il tumore del cavo orale, presenta 12 nuovi casi all’anno ogni 100mila abitanti e un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni di età. Non a caso i circa 7.000 pazienti visitati nella precedente edizione, avevano un’età media di 58,9 anni e per il 52% erano donne.

“Nel nostro territorio - spiega il dott. Franco Parmigiani, direttore della Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria di Vimercate -  il tumore maligno del cavo orale resta la neoplasia più frequente tra quelle del distretto Testa e Collo e l’unica in aumento percentuale! Sembra impossibile, ma molti sottovalutano le lesioni in bocca, soprattutto coloro che presentano fattori di rischio: fumo, alcool, igiene orale insufficiente o lesioni mucose  presenti da molto tempo. Mediamente giunge alla nostra osservazione un nuovo caso di neoplasia del cavo orale alla settimana, per fortuna frequentemente in fase iniziale.Se la prevenzione è essenziale altrettanto lo è la diagnosi precoce, che permette

trattamenti efficaci e conservativi. I casi avanzati, oltre ad avere una prognosi decisamente peggiore, costringono ad interventi  demolitivi associati a ricostruzioni estremamente indaginose.”

La Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria dell’ASST di Vimercate si occupa quotidianamente di oncologia del distretto Testa e Collo con un ambulatorio dedicato che prevede visite multidisciplinari in collaborazione con la Struttura di Oncologia Medica. Nell’anno 2015 gli interventi oncologici sono stati oltre 250 con un numero dell’utenza in costante aumento. 

Tutte le informazioni sulla 2° Giornata della prevenzione otorinolaringoiatrica sono disponibili al sito: http://www.giornataprevenzioneaooi.it

Nella foto il dottor Franco Parmigiani (direttore Struttura Complessa Otorinolaringoiatria) e la dottressa Paola Nova (oncologo referente ambulatorio multidisciplinare testa-collo)

You have no rights to post comments ##