Con il nuovo Centro ambulatoriale Don Gnocchi aperto anche lo Skate Park

DONGNOCCHI2015.jpgVimercate. Una cerimonia in grande stile, una città che abbraccia e guarda con ammirazione il suo nuovo centro ambulatoriale. Sabato mattina in via per Rossino è stato ufficialmente inaugurato il Centro Ambulatoriale di riabilitazione Fondazione Don Gnocchi con la visita guidata ai locali. La struttura era già operativa da alcuni mesi.

Lo stabile del centro di 1000 metri quadrati è di proprietà del Comune: i 500 metri quadrati del piano terra sono destinati alla Fondazione Don Gnocchi (l’edificio di via per Rossino è stato concesso in comodato d’uso per 35 anni dal Comune di Vimercate alla Fondazione Don Gnocchi con l’intento di potenziare i servizi sociosanitari presenti in città e rivolti anche al vasto territorio circostante), gli altri 500 metri a rustico sono a destinazione sociale e, insieme agli altri sindaci della Brianza Est, si deciderà come utilizzarli. 

Il centro è inserito in un area di 10.000 metri quadrati che ha destinazione integrazione per i giovani. Per l'occasione è stata aperta anche la nuovissima pista di Skate, con relativa pista ciclabile di collegamento.Il sindaco ha ringraziato tutti i funzionari del Comune che sono stati coinvolti nel progetto. 

Erano presenti Antonio Troisi responsabile della Fondazione Don Gnocchi presidio Nord 3, monsignor Patrizio Garascia Vicario Episcopale di Monza, monsignor Giuseppe PonziniMatteo Stocco Direttore generale ASL Monza e Brianza, monsignor Angelo Bazzari Presidente Fondazione Don Gnocchi, Paolo Brambilla Sindaco di Vimercate. Significativa la presenza di tante associazioni del territorio, tra cui spiaccavano Alpini e Aido con i rispettivi labari. Troisi ha ripercorso la storia dell'antico legame tra la  Fondazione Don Gnocchi e Vimercate, dove è presente dal 1973 in via Ponti con 12.000 trattamenti riabilitativi e staff medici di altissimo livello qualitativo. Monsignor Patrizio Garascia ha portato il saluto e la benedizione del cardinale Angelo Scola e si è affidato alle parole di Don Carlo Gnocchi nel 1942 citando  " Il sogno dopo la guerra di dedicarsi ad un opera di carità" e la volontà di " servire per tutta la vita i poveri". Monsignor Giuseppe Ponzini ha portato i saluti di Don Mirko Bellora responsabile della Comunità Pastorale di Vimercate. Stocco ha rilevato come la Fondazione Don Gnocchi continui ad investire sui servizi sanitari. Monsignor Angelo Bazzari ha definito il centro "la perla che da sogno è divenuta idea, da idea è diventata progetto ora realizzato". Il sindaco Paolo Brambilla ha espresso soddisfazione nell'interpretare i bisogni dei cittadini e riuscire a realizzarli con questo centro senza che l'Amministrazione abbia speso un euro, ma coordinando tutto il progetto.

dongnocchi2015 (2).jpg

dongnocchi2015 (3).jpg

dongnocchi2015 (4).jpg

dongnocchi2015 (5).jpg

dongnocchi2015 (6).jpg

dongnocchi2015 (7).jpg

dongnocchi2015 (8).jpg

dongnocchi2015 (9).jpg

dongnocchi2015 (10).jpg

dongnocchi2015 (11).jpg

dongnocchi2015 (12).jpg

dongnocchi2015 (13).jpg

dongnocchi2015 (14).jpg

dongnocchi2015 (15).jpg

dongnocchi2015 (16).jpg

dongnocchi2015 (17).jpg

 dongnocchi2015 (18).jpg

skatepark (1).jpg

skatepark (2).jpg

skatepark (3).jpg

skatepark (4).jpg

skatepark (5).jpg

skatepark (6).jpg

skatepark (7).jpg

dongnocchi2015 (1).jpg

dongnocchi2015 (19).jpg

You have no rights to post comments ##