I cittadini vimercatesi si confermano ricicloni

ecuosacco.jpg

Vimercate. Da ventidue edizioni, ovvero dalla creazione dell’iniziativa “Comuni Ricicloni”, Vimercate è Comune Riciclone. Ad assegnare il titolo è Legambiente che, oltre ad avere la paternità dell’iniziativa, ogni anno monitora e verifica gli sforzi dei Comuni per avviare e consolidare la raccolta differenziata. L'iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l'Ambiente, premia gli enti locali che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata. Nella sua valutazione l'associazione organizzatrice ha creato un indice di buona gestione, che attribuisce un "voto" alla gestione dei rifiuti urbani nei suoi molteplici aspetti. Le classifiche sono stilate su base regionale. Per ogni regione vengono definiti i vincitori assoluti per tre categorie: comuni sotto i 10.000 abitanti, comuni sopra i 10.000 abitanti e comuni capoluogo. Nella classifica della Lombardia, Vimercate è 46 esimo su 60 (nella classifica dei comuni sopra i 10.000) con valore di raccolta differenziata pari al 66.1%. Un dato che non tiene conto dei risultati ottenuti negli interventi di post raccolta (come per esempio la differenziazione meccanica delle polveri di spezzamento) che innalza il dato dei raccolta di 68,2%, così come illustrato e spiegato nella rubrica “Il bollettino dell’ambiente” che trovate all’interno di ogni uscita del “Vimercate Oggi” Si conferma per Vimercate un riconoscimento che è frutto del comportamento virtuoso dei suoi cittadini – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici e Ambiente Guido Fumagalli. – In tutti questi anni siamo riusciti a raggiungere e migliorare costantemente buoni standard di raccolta differenziata. La ricerca del miglioramento continuo vedrà dal 2016 l’introduzione dell’ecuosacco, ossia di sacchi per la raccolta della frazione secca riconducibili al produttore del rifiuto, stadio propedeutico alla tariffa puntuale, che permetterà di far pagare a ciascuno in modo più corrispondente ai quantitativi di rifiuti effettivamente prodotti. Nei prossimi mesi informeremo i cittadini dettagliatamente su quali saranno le modalità dell’ecuosacco; posso già anticipare che su LINK e Vimercate oggi sarà dato ampio spazio all’argomento.

You have no rights to post comments ##