Pedemontana, insolito idillio a Palazzo: tutti per lo stop

francescosartini.jpgVimercate. Tutti uniti contro l’autostrada Pedemontana Lombarda? È ciò che è sembrato emergere dal Consiglio comunale di ieri, dove l’ordine del giorno intitolato “Stop autostrada Pedemontana”, presentato dal capogruppo del Movimento 5 Stelle, Francesco Sartini (nella foto), è stato ritirato per essere riproposto prossimamente, dopo qualche modifica, in modo da ottenere il voto favorevole della maggioranza dell’assise.

Nel documento “grillino” si chiedeva al Consiglio di esprimere “la propria contrarietà al proseguimento delle tratte B1, B2, C e D dell’autostrada Pedemontana”, ossia da Lomazzo, in provincia di Como, a Osio Sotto, in provincia di Bergamo (la tratta A, da Cassano Magnago, in provincia di Varese, a Lomazzo, è in fase di completamento), e al sindaco e alla Giunta “a trasmettere l’atto al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, e al presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni; a intervenire presso gli stessi affinché abbandonino la realizzazione del progetto autostradale Pedemontana (tratte B1, B2, C e D), destinando le corrispondenti risorse economiche: alla mobilità sostenibile, in particolare al potenziamento del trasporto pubblico su ferro (nello specifico sul nostro territorio realizzando il prolungamento della linea M2 da Cologno Nord a Vimercate con collegamento della stessa alla rete ferroviaria), con annesso progetto di riqualificazione e moderato ampliamento della rete stradale ordinaria con parcheggi aderenti alle stazioni; a progetti per la messa in sicurezza del territorio; alla bonifica di siti inquinati; alla produzione di energie alternative; alla manutenzione della rete stradale esistente”. 

pedemontana.JPGL’ordine del giorno giustificava lo “stop” alla Pedemontana col fatto che si tratterebbe “di una gigantesca operazione economica e di una radicale e irreversibile trasformazione delle caratteristiche fisiche e naturali dei territori attraversati”, col fatto che risulterebbe “oggi più che mai necessario veicolare le risorse economiche in altre ragion di stato per uno sviluppo economico sostenibile” e col fatto che la Lombardia sarebbe “sovraesposta finanziariamente per progetti autostradali che non si giustificavano quando furono concepiti e ancor meno si giustificano oggi in presenza di una riduzione dei flussi veicolari”.

Sartini, nel suo intervento, ha inoltre sottolineato la gravità della mancanza, a tutt’oggi, delle risorse finanziarie necessarie al completamento dell’opera. “Come M5S stiamo raccogliendo le firme per fermare la Pedemontana Lombarda – ha ricordato – Sono disposto a rinviare la votazione dell’ordine del giorno se si arriverà a stilare un documento comune”.

Sia il capogruppo consiliare del Partito democratico, Giorgio Brambilla, che quello di Comunità solidale, Stefano Sala, che quello di Sinistra ecologia libertà, Corrado Filincieri, hanno dichiarato di voler convergere su un unico documento. L’altra opposizione presente in aula, oltre al M5S, cioè la Lega nord, è parsa della stessa idea attraverso le parole di Claudio Andreoni: “Sono venute meno le priorità di dieci anni fa (nel 2004 venne pubblicato il progetto preliminare, ndr), quando la Pedemontana risultava necessaria per lo sviluppo dell’aeroporto della Malpensa (che dopo il 2007 continua a perdere traffico, ndr). Dobbiamo riflettere se ancora ha un senso mortificare il nostro territorio”.

Il sindaco Paolo Brambilla ha affermato che “facendo parte del Collegio di vigilanza dell'Accordo di programma per la realizzazione della Pedemontana, sono disponibile a mettere a disposizione la documentazione necessaria alla redazione di un ordine del giorno condiviso. Il Comune di Vimercate ha storicamente una posizione critica nei confronti di questa opera. Ora stiamo constatando un ritardo nei programmi e una mancanza di finanziamenti. Non vorremmo che alla fine i soldi, e dunque i lavori, si fermassero con la costruzione della tratta C, quella da Cesano Maderno al confine tra i Comuni di Usmate Velate e Vimercate: sarebbe devastante per il nostro territorio”.

TUTTI I NUMERI DELLA PEDEMONTANA: http://www.ilvimercate.org/politica/301-la-pedemontana-va-fermata-a-lomazzo-stasera-il-consiglio.html

You have no rights to post comments ##