Sportello Iat, così Vimercate consacra la sua vocazione turistica

iat.jpgVimercate. La città consacra la sua vocazione turistica con un nuovo sportello. Oggi, presso il MUST museo del territorio, si è tenuta la presentazione ufficiale delle nuove attività e dei servizi legati alla valorizzazione del patrimonio storico artistico del Vimercatese, e al miglioramento dei servizi di attrattività turistica. Erano presenti Mariasole Mascia Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Vimercate, Gigi Ponti Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Paolo Ferrario della Camera di Commercio MB e un rappresentante della Regione Lombardia, enti che hanno concretamente finanziato il progetto MeetBrianzaExpo con un contributo di 24mila euro. Ufficialmente è stato presentato lo sportello IAT Informazione e Accoglienza Turistica del Vimercatese, già attivo da maggio; si tratta di un info-point turistico presso Villa Sottocasa a Vimercate, allestito nella reception del MUST museo del territorio in via Vittorio Emanuele 53, dove è possibile trovare pieghevoli e materiali informativi. Lo sportello è aperto da martedi a domenica. Per l'occasione è stata predisposta una nuova segnaletica esterna, sono state approntate nuove mappe in distribuzione gratuita presso lo IAT, è stata aggiornata la sezione turismo presente nel sito web del MUST (www.museomust.it) consultabile pure partendo dal sito ufficiale del Comune di Vimercate (www.comune.vimercate.mb.it), sono stati riprogettati gli itinerari guidati per i gruppi. È stata inoltre pubblicata una nuova guida turistica, ampiamente illustrata, dal titolo Vimercate. Guida alla visita di ville e palazzi, museo MUST, ponte di San Rocco, chiese, borgo di Oreno, con testi di Angelo Marchesi, in italiano e inglese. La guida di 96 pagine, edita da Bellavite, racconta la storia e i principali aspetti artistici della città. La pubblicazione è in vendita allo IAT e nelle librerie locali al prezzo di 11,00 €. Contemporaneamente sono state ideate nuove proposte di itinerari guidati rivolte ai singoli cittadini, inseriti nella rassegna Turisti a Km 0, per offrire a tutti la possibilità di visitare ville, castelli e parchi a brevissima distanza dalle proprie case, ma di norma difficilmente accessibili. Sono state pure aggiornate le proposte rivolte a gruppi organizzati, presentate nel pieghevole Alla scoperta del Vimercatese.

“L'Amministrazione comunale di Vimercate ormai da anni è seriamente impegnata sul fronte della promozione e della valorizzazione del proprio patrimonio – dichiara Mariasole Mascia, assessore del Comune di Vimercate – Dopo il successo di alcune manifestazioni, quali Ville Aperte, nata a Vimercate nel 2003, e Turisti a KM Zero, la proposta per la scoperta del patrimonio locale messa a punto dal MUST museo del territorio raggiunge un nuovo significativo traguardo, con l'apertura dello IAT”.

Angelo Marchesi ha ricordato come fino a 30 anni fa nella Brianza Est non esistesse alcuna forma di turismo, mentre oggi il Must può già vantare la visita di 170 classi scolastiche. Paolo Ferrario ha espresso vivo apprezzamento per le iniziative del Vimercatese e confermato l'effetto benefico sull'economica locale portato da Expo.

iat2.jpg

You have no rights to post comments ##