Unione dei Comuni, i grillini chiedono il referendum

vim5stelle.jpg

vimcomuni.jpg

Vimercate. "Tu ne sapevi niente?". E' questa la domanda che i rappresentanti locali del Movimento 5 Stelle fanno ai vimercatesi in merito al progetto di Unione del Comune con Burago, Ornago e Carnate. Un super-municipio o una mini-provincia che è già stata illustrata ai dipendenti e funzionari e che è stata al centro di una audizione nella Commissione Affari istituzionali della Regione. Un progetto spinto dai sindaci dei quattro Comuni e che vedrà domani addirittura una sorta di celebrazione musicale presso l'auditorium di via Adda. Lo scopo è quello di tagliare costi ma anche migliorare i servizi, mettendo in rete competenze ed esperienze. Ma i cittadini lo sanno? Non hanno diritto di esprimersi? Si chiede il Movimento 5 Stelle che, per lunedì 31 marzo ha organizzato una assemblea dove si chiede di valutare anche l'indizione di un referendum per sondare l'opinione dei cittadini. Perché se da un lato l'unione fa la forza, il progetto farà bene solo ai Comuni "minori" o porterà benefici anche a Vimercate che in passato aveva cercato, piuttosto, di portare i servizi nei quartieri come la biblioteca di Oreno, o il vigile di quartiere o istituendo, appunto, le consulte di quartiere. Domande e dubbi che saranno al centro dell'incontro pubblico nell'auditorium di piazza Unità d'Italia e che, di recente, sono stati anche al centro del dibattito in conferenza di capigruppo.

You have no rights to post comments ##