Vimercate piange Pasquale Valtolina

Vimercate piange Pasquale Valtolina

Vimercate. All'età di 84 anni si è spento Pasquale Valtolina, storico esponente della Democrazia Cristiana, presidente del Consiglio comunale e fondatore della Libreria Il Gabbiano. E’ morto sabato pianto dalla moglie Angela, dalla figlia Laura, dalla sorella Sandra e dalla comunità vimercatese, che lo ha visto dal Dopoguerra tra i protagonisti più attivi, anche all'interno dei circoli Acli.

Il ricordo dell'ex sindaco Paolo Brambilla

"Non riuscivo a finire una conversazione con Pasquale Valtolina senza che la concludesse con queste parole. Un incitamento a vincere incertezze e dubbi, a superare le difficoltà. Lasciato il Consiglio Comunale ed il suo ruolo di Presidente, il suo studio in via Verdi per me, nelle occasioni in cui ci sono stato, era diventato un luogo di confronto sincero, per il quale Pasquale non risparmiava anche un consiglio scomodo, un appunto doloroso, quando necessario. Un confronto dal quale uscivi peró sempre con la sua stima per l'impegno, e con un incoraggiamento che avvertivi addosso come partecipe solidarietà.
Sono migliaia i ricordi che mi turbinano in mente, i momenti vissuti insieme, le difficoltà superate, i momenti di gioia condivisi. Mi rendo conto del gran regalo ricevuto, incrociandolo così a lungo.
Cattolico nel senso moderno e conciliare di chi è aperto a comprendere tutto e tutti, nel rigore personale e di giudizio che per lui mai diventava condanna, aclista, amministratore pubblico, fotografo, archivista, scrittore, curatore bibliografico, cultore delle regole come garanzia di democrazia, mai uomo di "partito" ma sempre "di parte", è stato per me, insieme a pochi altri, un riferimento. Lo conoscevo da quando ero bambino, amico come era di papà Ampelio, che frequentava in Parrocchia.
Non immaginavo che la conoscenza, la frequentazione, la collaborazione diventasse quotidiana. Accadde da quando proprio nella sua casa, tanti anni fa, insieme ad Enrico Brambilla, mi proposero di iniziare un'avventura, quella di assessore, che mi impegnó con gli sviluppi che ebbe a Palazzo Trotti per 18 anni. Negli anni precedenti a quella cena avevamo condiviso tutti e tre, (così lontani per storia eppure così vicini per valori) sui banchi dell'opposizione all'amministrazione leghista, una straordinaria esperienza di confronto politico, che fu forse laboratorio concreto di quello che poi è stato il centrosinistra a Vimercate.
Oggi, dovessi incarnare in una persona quella stagione politica, lo farei in Pasquale Valtolina.
Ora che il suo cuore lo ha portato così in alto, lasciandoci qualche ora fa, so per certo che sta già brigando per capire come continuare a tenere alti i nostri".

You have no rights to post comments ##