In Sport, ancora trionfi per il nuoto brianzolo

insport_esordienti_campioni2015.jpg

Vimercate. Una stagione invernale scoppiettante per le cuffie dell’orso della IN Sport. Difficile dire da dove cominciare, dopo essersi lasciati con un titolo mondiale a fine settembre.

Eppure i ragazzi brianzoli si sono rimboccati le maniche e sono ripartiti con grande voglia e subito ai primi appuntamenti hanno fatto vedere che la voglia di affermarsi non è finita.
E così iniziamo a gennaio: dopo un anno la IN Sport torna in vetta alle classifiche regionali Esordienti, aggiundicandosi grazie alle ottime prestazioni di Sara Bertini che vince le due prove dei B (ostacoli e manichino) e alle compagne Emma Bucci, Sara Vittorio e Ilaria Solè  che dominano la staffetta ostacoli. Sempre fra i B secondo nel trasporto è Andrea Canova, terzo negli ostacoli Samuele Polenghi e seconda la staffetta degli ostacoli maschi con CanovaPolenghiRurale e Bassani.
Fra gli Esordienti A tutti i titoli individuali vanno a Tommaso Rosi Belliere: suoi i 50 metri ostacoli, manichino e manichino con pinne, dove terzo si piazza Francesco Meregalli. Alla doppietta Beatrice Melucci negli ostacoli  e nelle pinne (qui con il secondo posto di Veronica Solè), mentre le staffette manichino completano i titoli conquistati grazie all’apporto di Danilo Pennucci, Roberto Vianello, Chiara Solari e Chiara Sironi. Le staffette ostacoli sono d’argento: nei maschi con Rosi, Meregalli, Vianello e Canova Matteo,nelle ragazze con Melucci, Solè, Solari e Riboldi Dalila.
La serie però non si interrompe qui.
Infatti ai primi di febbraio arriva il grande successo dei campionati italiani di salvamento di Riccione: neanche la copiosa nevicata che ha bloccato il Nord Italia ha potuto fermare la marcia trionfale della IN Sport ai campionati invernali di categoria di salvamento svoltisi a Riccione.
Numeri da record, con 90 società presenti e oltre 1300 atleti che hanno dato vita a tre giornate di competizioni intense condite da numerosissimi primati di categoria.
Gli atleti brianzoli, reduci dai trionfi mondiali di Montpellier hanno sfoggiato brillantissimi prestazioni: le nuove cuffie col graffio portano a casa sette titoli italiani, un totale di diciassette medaglie, un primato italiano Juniores e il titolo italiano a squadre per Esordienti A, che bissa il titolo conquistato nel 2007 dalla categoria Ragazzi. Proprio i piccoli atleti delle piscine di Vimercate e Concorezzo sono protagonisti della prima giornata venerdi: Beatrice Melucci alla prima gara conquista i 50 metri ostacoli di un centesimo, e subito si capisce che la giornata gira giusta. Difatti segue l’argento di Rosi Belliere nella stessa gara, e poi di nuovo argento per la staffetta femmine Esordienti con Solari Chiara, Riboldi Dalila, Melucci e Solè Veronica. Se il buongiorno si vede dal mattino il pomeriggio è anche meglio e nessuno ferma Tommaso Rosi Belliere che si impone nei 50 metri trasporto manichino e nei 50 manichino con pinne a pochi centesimi dal record italiano, e poi trascina i compagni Roberto Vianello, Luca Di Lorenzo e Francesco Meregalli al successo nella staffetta trasporto, imitati dalle loro compagne Melucci, Solè, Solari e Chiara Sironi che resistono al ritorno di tutte le avversarie. Con la doppia medaglia argento e bronzo nelle pinne di Solè e Melucci non poteva che arrivare la ciliegina sulla torta del titolo italiano a squadre che va ad arricchire la bacheca IN Sport. Infine Rosi Belliere, Solè Veronica e Melucci Beatrice conquistano la finale del Grand Prix nazionale Esordienti che si svolgerà ad aprile durante il Campionato Italiano assoluto!
Il sabato è il giorno di Lucrezia Dalola: la concorrezzese, campione del mondo nella staffetta trasporto junior, non si ferma più: prima domina i 200 superlifesaver migliorandosi di otto secondi e conquistando il primato italiano, terza atleta della IN Sport a riuscirci, in 2’34”38. Poi si piazza seconda nei 100 percorso misto dopo pochi minuti.
Domenica inizia l’ultima giornata ed ecco Martina Gramegna: la promettente diciassettenne, già campione nazionale della categoria Ragazzi nel 2011, torna a vincere i 50 metri trasporto manichino.
Due bronzi toccano alle staffette Ragazzi maschi ostacoli (Bonfanti, Fumagalli, Sala e Nichetti) e trasporto (Bonfanti, Brambilla, Nichettie e Fumagalli). Ma non è finita: nessuno se le aspetta e invece dal nulla sbucano le staffette trasporto femminili. Quella Junior trascinata dalla prima frazione di Dalola è bronzo con Tremolada Martina, De Faveri Sonia e Colombo Matilde. La Cadetti è la vera sorpresa: partendo con il dodicesimo tempo si migliora di nove secondi e va all’argento grazie a Alice Bianucci, Carolina Rovelli, Elisa Brambilla e Noemi Sabeddu.
Neanche il tempo di prendere fiato e si passa ai regionali giovanili di nuoto in Lombardia a metà febbraio, dove si cercava il pass per i Criteria (i campionati italiani giovanili invernali). Qui il protagonista è Manuel Fumagalli, che con una prova maiuscola va a prendersi l’argento nella gara dei 100 stile libero anno 2000 in 54”04 dopo una gara tiratissima con quattro atleti racchiusi in pochi centesimi. E il tempo degli italiani, raggiunto anche sui 50, gli permetterà di disputare i Criteria a Riccione insieme alla giovane Elena Esposito che si qualifica nei 50 stile grazie al 27.76 ottenuto insieme al sesto posto nei 2001. A far loro compagnia ci pensa la staffetta 4x100 stile libero Ragazzi, che si esalta e con un brillante 3’42”48 permette a Luca Sala, Marco Carideo, Lorenzo Bonfanti e Manuel Fumagalli di conquistare il sesto posto e il pass per la città romagnola.
Ai primi di marzo Andrea Colombo, reduce da un campionato regionale giovanile non soddisfacente si migliora di mezzo secondo nei 50 dorso e conquista in 26.54 nei 50 dorso Cadetti la medaglia d’argento al Campionato regionale assoluto e il biglietto che gli mancava.
E adesso avanti a graffiare ancora.
 
Nelle foto la squadra esordienti campione italiana a squadre e Lucrezia Dalola primatista italiana Juniores
lucrezia_dalola.jpg

You have no rights to post comments ##