Movida in libertà fino all'1.30 ma... occhio ai controlli

Movida in libertà fino all'1.30 ma... occhio ai controlli

La movida come risorsa, sia economica che sociale, punto focale del periodo estivo per promuovere le nostre comunità e il territorio. Basta condannare, basta fare i bacchettoni: è innegabile che movimentare le vie o piazze del centro con musica, tavolini, crocicchi di giovani allegri e spensierati non vuol dire creare problemi di ordine pubblico né dare il "la" a reati più o meno gravi. Certo, la misura è sempre un buon metodo per evitare gli eccessi: non è obbligatorio bere tre o quattro birre (ne basta una magari buona) o sbronzarsi a colpi di whisky e chupitos... Bisogna saper mantenere il controllo e, per il resto, via libera al divertimento. E' questa la linea scelta dall'Amministrazione comunale di Vimercate in questo scorcio di piena estate: governare, garantire e promuovere sono le tre parole chiave delle azioni che la Giunta in carica sta mettendo in campo per la gestione in sicurezza della movida nel territorio vimercatese.

Azioni che intervengono puntualmente nelle aree interessate dalla vita notturna e che riguardano anche contesti di sicurezza che abbracciano l’intero territorio. "La movida è una risorsa per ogni città - ha fatto diramare in una nota il sindaco - sia come valore sociale prima ancora che economico. Un valore che come tale deve essere vissuto senza subire distorsioni. Vogliamo far convivere la vitalità del centro e delle frazioni con sicurezza, decoro e qualità della vita dei residenti".

A questo scopo, il Comune di Vimercate ha intrapreso diverse azioni che indicano norme, comportamenti da seguire e che responsabilizzano tutti gli attori della movida (locali, ragazzi, residenti). Due le ordinanze in vigore da oggi: la prima riguarda la possibilità per i gestori dei locali di ampliare fino all'una e mezza (01.30) nei giorni di venerdì e sabato le attività con tavolini e sedie all’esterno; la seconda ordinanza invece impone delle misure per limitare l’abuso di bevande alcooliche (che sono sempre vietate ai minori ed è giusto ribadirlo).Ci saranno in giro i vigili fino a mezzanotte e saranno attivate altre videocamere come elemento deterrente. La videosorveglianza, già attiva presso il Comando di Piazza Marconi, sarà ulteriormente implementata in particolare nei punti di Piazza Marconi e Largo Europa con il posizionamento di ulteriori otto telecamere.

E allora... buon divertimento, in sicurezza, e buona estate a tutti!